Come utilizzare la cenere del camino: 5 usi creativi ed ecologici

Vivere il caminetto anche con la bella stagione si può
6 aprile 2018
Quanto puoi risparmiare con il pellet?
27 febbraio 2019

Il camino a legna rende magica l’atmosfera di una casa, la riscalda amorevolmente, diventando in qualche modo il protagonista dei mesi invernali, ma di certo non può essere inverno per sempre e la bella stagione, come ogni anno fa il suo ingresso. Il caminetto però ci lascia un grande regalo dai mille usi, la cenere. Lo sapevano bene le nostre nonne come utilizzarla al meglio, ma ecco qualche dritta da mettere in pratica all’istante:

#FERTILIZZANTE NATURALE
La cenere può essere applicata in quantità modeste per far sì che un terreno dal pH troppo acido, possa ritrovare il giusto equilibrio. Un aiuto non da poco per chi ha il pollice verde.

#COMPOST
La cenere prodotta dalla legna del nostro prezioso camino, può essere utilizzate in dosi non eccessive per arricchire il compost, utile soprattutto per favorire la decomposizione delle bucce di arance e limoni.

#LISCIVA
Acqua del rubinetto e cenere danno vita alla lisciva, un preparato ottimo per combattere lo sporco ostinato durante lo svolgimento delle pulizie di casa. La lisciva è ottima per esempio per pulire l’acciaio, ma anche in piccole quantità da inserire nel ciclo di lavaggio della nostra lavatrice.

#SAPONE PER TUTTI
Un sapone davvero ecologico si ottiene dall’Unione della lisciva unita ad un buon olio d’oliva, il risultato è ottimo, oltre ad essere estremamente economico e salutare, come ben sapevano le nostre nonne.

#LUMACHE ADDIO
La cenere può essere utilizzata da chi ha l’orto e che si ritrova a dover per forza di cose, allontanare le nostre amiche lumache dagli ortaggi. Basterà cospargere una piccola quantità di cenere ai bordi della coltivazione, per far sì che le lumache non siano affatto interessate a proseguire.